RACCOLTE E CONTEST TERMINATI!

lunedì 25 febbraio 2013

LA MIA'CELIAC' RED VELVET CAKE


Ebbene sì è toccato anche..
e c'è sempre una prima volta..
soprattutto per realizzare questa torta simbolo di San Valentino!
ma non solo pure in versione celiaca!
naturalmente per :
l'MT-Challenge di Novembre


e che ho proposto anche per il contest di san Valentino de:

a forma però rigorosamente di cuore!!!!!!


Naturalmente non potevo non dare il mio tocco, in particolare ho sostituito la crema della ricetta originale con una chantilly, sempre rispettando la compatibilità con la celiachia,
ho anche bagnato ogni strato con liquore all'amaretto (se lo trovate compatibile con la celiachia o evitabile come nella ricetta originale)
Ho inoltre preparato con i bianchi avanzati delle piccole meringhe colorate, 
teoricamente di rosso..ma il colorante non ha dato il massimo di sè.
e decorato con granella di nocciole tritate e tostate.


Ingredienti:
Come da regolamento gli ingredienti sono gli stessi della versione celiaca:
- per la base:

  • 160 gr di farina di riso sottilissima tipo amido di marche certificate 
  • 60 gr di fecola di marche certificate
  • 30 gr di farina di tapioca (che potete sostituire con Maizena)
  • 1/2 cucchiaino da tè di sale
  • 8 gr cacao amaro (Venchi, Easyglut, Pedon, Olandese)
  • 110 gr burro non salato a temperatura ambiente
  • 300 gr di zucchero
  • 3 uova medie 
  • 1 cucchiaino da caffè di estratto vaniglia bourbon (o i semi di una bacca, ma non usate la vanillina)
  • 240 ml di buttermilk (ma se non lo trovate, fate inacidire per 20 minuti la stessa quantità di latte con un cucchiaio di limone)
  • 1 cucchiaio di colorante rosso (Rebecchi e Loconte)
  • 1 cucchiaio di aceto bianco
  • 1 cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio
  • liquore all'amaretto compatibile per celiaci
- per la crema:

  • 250 gr di latte
  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai abbondanti di maizena
  • 4 cucchiai abbondanti di zucchero vanigliato+1
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 250 gr di panna fresca
  • 1 bustina di pannafix (se ammesso dai celiaci)
- per decorare:

  • 2 albumi 
  • stesso peso di zucchero vanigliato
  • stesso peso di zucchero
  • colorante per alimenti rosso liquido (marca compatibile per celiaci)
  • gocce di cioccolato fondente (di marca compatibile per celiaci)
  • zucchero vanigliato
  • liquore tipo alkermes o misto per dolci (se compatibile per celiaci) altrimenti solo colorante rosso
  • nocciole tritate e tostate 


Procedimento:

Pre-riscaldare il forno a 175°C.
In un recipiente mescolare le farine, il sale, il cacao. 
In un altro recipiente, sbattere il burro per 2-3  minuti, finché sarà soffice e poi aggiungere lo zucchero e sbattere per altri 3 minuti.
Aggiungere le uova, una alla volta, sbattendo 30 secondi dopo ogni aggiunta.
Mescolare il colorante al buttermilk e quindi versare poco per volta al composto di burro, alternando le polveri al buttermilk. 
Possibilmente iniziare e finire con la farina. 
Aggiungere anche la vaniglia e mescolate.
In una tazzina (capiente) mescolare il bicarbonato all’aceto bianco, facendo attenzione a versarlo subito nell'impasto e incorporare bene con una spatola.
Io invece di cuocere l'impasto in 2 teglie rotonde,
 l'ho cotto distribuendolo in uno strato alto pochi mm.
su teglie da forno rivestite con cartaforno.
Cuocere per 15-20 min. finchè non sarà ben asciutto alla prova stecchino!
Lasciare raffreddare mentre preparate la chantilly.
In un pentolino dal fondo spesso sbattee i tuorli con lo zucchero vanigliato,
la maizena e l'estratto di vaniglia, diluendo con il latte.
cuocere a fuoco lento sempre mescolando, finchè non si addensa.
Lasciate raffreddare coperto con pellicola ben adesa, così da evitare che formi la pellicina dura.
Per le meringhe potete anche prepararle in anticipo,
devono asciugare in forno più di 3 ore!!!
Montare i bianchi a neve aggiungendo prima lo zucchero semolato,
poi sempre montando, aggiungere anche l'altra parte di zucchero vanigliato
e un goccino di liquore all'amaretto.
Continuare a montare finchè non sarà ben gonfio!
una parte tenetela da parte bianca, al resto aggiungete il colorante rosso,
quanto basta finchè non risulterà ben intenso!
(se siete sfortunati come me finirete il boccettino prima di arrivare al rosso..pazienza!!)
Distribuire l'impasto a cucchiaiate sulle tglie da forno rivestite di cartaforno,
cercando di dare la forma di cuoricini, gocce etc.
Lasciare asciugare in forno ventilato a 110° per almeno 3 ore e mezzo!
In un padellino tostare 3-4 cucchiai di nocciole tritate
con un cucchiaio abbondante di zucchero vanigliato!
Aggiungere alla crema ormai fredda la panna montata con un cucchiaio di zucchero vanigliato e il pannafix (se compatibile con la celiachia)
Ritagliare dalla pasta ormai fredda dei dischetti di 15 cm circa di diam. almeno 5 e
con uno stampino a cuore altrettanti cuori.
Ve ne avanzerà e potete usarla per altri strati interni anche come ritagli,
tanto non si vede!
  


Assemblate quindi la torta:
spennellate ogni dischetto con il liquore all'amaretto diluito con poca acqua,
distribuite sopra uno strato altrettanto spesso di crema e proseguite
 fino a raggiungere il numero di strati voluto!
A strati alterni distribuite sulla crema anche le gocce di cioccolato!
Io in base alla quantità di crema preparata ho fatto una torta tonda a 5 strati
e una mini-tortina a cuore
a 4 strati!!


Una volta terminata la torta ricoprendola completamente con la crema
passate a decorarla con le nocciole tritate e tostate e le meringhette colorate!
per un tocco di classe in più..
ho preparato una glassa rossa con lo zucchero vanigliato e qualche goccia di alkermes
(se non  compatibile con la celiachia , utilizzate solo il colorante liquido e qualche goccia d'acqua)


Diciamo che il rosso era più un rosa..ma io di colorante ne ho messo
veramente tanto, purtroppo è pure finito e quindi mi sono dovuta accontentare
di una 'ros' velvet cake!!
In complesso un dolce un po' diverso dai soliti, 
l'impasto di base non assomiglia proprio ad un pan di spagna solito!
ha un gusto e una consistenza particolari..da assaggiare,
probabilmente anche la crema originale a base di burro e formaggio non è male,
ma per i miei ho preferito una classica chantilly!!


6 commenti:

  1. Certo che puoi esprimere il tuo pensiero liberamente Molly, ci mancherebbe altro!
    Comunque lasciami dire che , gusti personali a parte, la tua red velvet è venuta benissimo e gli accostamenti che hai scelto mi sembrano davvero ben azzeccati!
    Direi che hai sperimentato e raggiunto un bel successo!
    Grazie di aver giocato comunque con noi
    Dani

    RispondiElimina
  2. La base non assomiglia per niente ad un pandispagna. E' assolutamente un'altra cosa. Ma questo sia col glutine che senza glutine :)
    In ogni caso la scelta della chantilly che alleggerisce il risultato è davvero interessante.
    Grazie per aver partecipato :)

    RispondiElimina
  3. Ciao compliementi per il tuo blog è bellissimo mi sono iscritta come follower se ti va passa anche da me
    a presto ciao

    http://nailartpassopasso.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. A huge dick in my pussy,the warm wet tounge up my own arse and cum as well as pussy juice all over me.

    Fuck, ozzy

    Feel free to surf to my web site hcg injections

    RispondiElimina

COMMENTI: