RACCOLTE E CONTEST TERMINATI!

giovedì 28 luglio 2011

SOUFFLE' GLACE'..CI MANCAVA PURE QUESTO...

indovinate per colpa di chi...


già sono stressata dal caldo..dalle vacanze che non arrivano..
dal lavoro..non se ne può più..
e ci si mettono anche loro con una ricettina fresca...facile
sì sì..ma se un giorno vinco...ci penso io a trovarne una ad hoc....
e poi vediamo!!!!!!
eh!!!


ma a parte le imprecazioni per la lavorata..
fatta apposta per loro!!!!!!!!!!!
devo ammetere che l'idea è carina e soprattutto
 mi è piaciuta molto la meringa italiana,
non l'avevo mai sperimentata seppene da tempo avevo in mente
di provarla!

Ingredienti:
  • -per la crema inglese:
  • 1 tuorlo
  • 4 cucchiai di zucchero vanigliato
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 80 gr di latte
  • 100 gr di panna fresca
  • 4 gocce di essenza di vaniglia
  • - per lo sciroppo:
  • 50 gr di liquore all'amaretto
  • 40 gr di zucchero
  • 30 gr di acqua
  • - per il resto:
  • 100 gr di panna da montare
  • 1 albume
  • un pizzico di sale
  • 1/2 tavoletta di cioccolato al gianduia
  • carta forno, nastro adesivo e santa pazienza
 

Procedimento:
Naturalmente io sono più testona di voi e quindi
non solo alle undici di stamattina prima di andare a lavorare..
mi sono messa a preparare tale dolce..
ma oltretutto ho stravolto tutti gli ingredienti per farlo come
piace a me!!!
ovvero volevo che sapesse di crema e non di yogurt..che proprio non amo..
e che l'accompagnamento avesse il sapore di gianduia..
quindi ho cambiato basi, proporzioni ingredienti..
ma alla fine ci sono riuscita:
Preparate inizialmente la cremina simil-inglese:
al solito modo, scaldando latte e panna fin a bollore insieme alla vaniglia
e a 3/4 dello zucchero vanigliato,
a parte sbattete il tuorlo con il resto dello zucchero e la maizena,
eventualmente aggiungete un goccio di latte e,
quando il latte è caldo con una frusta amalgamatelo ad esso fuori dal fuoco.
Rimetette sul fuoco bassissimo e sempre mescolando lasciate addensare.
prelevate 2/3 della crema e lasciateli raffreddare
 mentre al resto aggiungete il cioccolato spezzettato,
amalgamandolo bene mentre fonde.
Preparate lo sciroppo scaldando l'acqua con il liquore e
 lo zucchero fino ad una temperatura di 121°,
praticamente sobbollirà fino a restringersi circa della metà!
Quando lo sciroppo è pronto preparate 
finalmente la meringa all'italiana:
Montate a neve fermissima l'albume
(io un pizzico di sale ce lo metto sempre..)
e sempre montando aggiungete a filo lo sciroppo,
vedrete che magicamente continuerà a montare e si trasformerà in meringa!!
Lo sciroppo versatelo lentamente e mai direttamente sulla frusta!!!
Montate anche la panna quando tutto sarà abbastastanza freddo,
unite quindi mooolto delicatamente
 alla crema la meringa e la panna montata!



Teoricamente ( mi sono dimenticata di scriverlo prima..)
prima di preparare il tutto avrete già preparato gli stampini da soufflè gelato
con quel bellissimo bordino di carta che serve per far assomigliare il vostro
semifreddo ad un souffè..
che bella idea vero!!
peccato che c'è da diventare di gomma per farci stare quel benedetto bordo
e non far uscire tutto il ripieno..
alla fine ce l'ho fatta..prepararando mille e più stampini uno diverso dall'altro..
sperando di far così bella figura con voi..


Tornando alla ricetta, passate a riempire gli stampini suddividendo
il composto in modo da riempirli almeno 1 cm oltre il bordo,
per aver un bel effetto soufflè!
Per completare aggiungete in ognuno una cucchiaiata di crema al gianduia,
facendola affondare bene!
Lasciate in freezer almeno 3 ore,
e al momento di servire togliete la carte e aggiungete
 una cucchiaiata di crema al gianduia prima intiepidita in microonde pochi secondi!


Eh!
Missione compiuta!!!
alleluia..

8 commenti:

  1. rido, rido, rido- rido tanto che quasi passa in secondo piano questo soufflè che ti è riuscito BENISSIMO, contrariamente a quanto sostieni e che è anche fatto secondo la versione ortodossa, con la crema inglese di base, quindi con un procedimento più complesso di quello previsto. In più, ci metti l'amaretto e il gianduja,,,mi spieghi come si fa a resistere???
    Grazie- grazie -grazie e un bacione speciale
    ale

    RispondiElimina
  2. Hei brontolona.....e non sei contenta???
    Adesso puoi premiarti con tutta quella delizia!!!
    Io i miei non li ho divisi con nessuno...tiè!

    RispondiElimina
  3. si questi bicchierini sono una vera goduria, proprio da veri gourmet.. crema inglese, ciccolato amaretto (gusti golosissimi)
    brava bravissima Molly!

    RispondiElimina
  4. penso che ti sia venuto proprio benissimo...io non ci sono riusciuto questo mese...per quello che dicevi da me, non pensare che sia tanto capace con questi aggeggi...buon we, ciao. Max Blog di Max.

    RispondiElimina
  5. Ciao Molly ecco l'ingrediente segreto...la santa pazienza!
    Per quanto riguarda le modifiche è il bello di questa ricetta, ognuna l'ha adattata ai propri gusti, umori e intenzioni!!
    Mi piace molto gianduia e amaretto con la crema inglese!!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  6. te la sei cavata alla grande!!

    RispondiElimina
  7. Siete sempre carinissimi!!! Meno male che ci siete voi a tirarmi sù di morale!!

    RispondiElimina

COMMENTI: