RACCOLTE E CONTEST TERMINATI!

mercoledì 16 novembre 2011

LA MIA RIBOLLITA POST-MODERNA!!


Ovvero la mia versione di una delle ricette tradizionali più semplici e
 povere della nostra terra:
che proprio in queste fredde e nebbiose..
(almeno dalle mie parti..)
sere di autunno ben si presta a riscaldarci!!!
e in cui ho sostituito, per disponibilità..
come infatti prevedono tutte le ricette povere..
a metà dei fagioli i piselli,
alle foglie di cavolo..
che proprio non mi piacciono..
foglie di bietola..
e che ho arricchito cospargendola di fontina
e gratinandola in forno!!

Ingredienti:
- per 2 persone
  • 150 gr di pisellini surgelati
  • 100 gr di fagioli borlotti surgelati (per far prima)
  • 75 gr di foglie di bietole (al posto del cavolo..)
  • 1/2 baguette (non avevo del pane casereccio..)
  • 1 piccola cipollina
  • 1/2 carota
  • 1 piccolo pomodoro pelato
  • 1 piccolo gambo di sedano (in proporzione alla carota)
  • porro (l'equivalente del sedano)
  • un pezzetto di cotenna di maiale (invece dell'osso di prosciutto..non così facile da reperire)
  • un pizzico di dado
  • rosmarino
  • sale e pepe
  • erbe di provenza
  • uno spicchio d'aglio
  • olio evo
Procedimento:
Non è una preparazione da dieci minuti, richiede il suo tempo,
però si può poi passare il tutto in pentola a pressione
 riducendo della metà i tempi di cottura!
Invece di lessare piselli e fagioli,
ho preparato un soffritto, in filo d'olio evo, di carota e sedano, a piccoli pezzettini,
 e di cipolla e porro tritati, ho aggiunto un mestolo di piselli e fagioli  frullati e
il resto interi, il pomodoro a cubettini, le bietole e le cotiche,
 ho lasciato insaporire a fuoco vivece una decina di minuti,
quindi ho aggiunto sufficiente acqua,
un pezzetto di dado e lasciato cuocere coperto 
per una ventina di minuti circa.
Ho tolto le cotiche e dato una passata di minipimer veloce,
in modo da ridurre a crema una parte delle verdure e
 e addensare un pochino la zuppa.


In una pentola di coccio ho scaldato 2 cucchiai di olio evo, l'aglio pelato
un po' di rosmarino, sale e pepe,
ho lasciato rosolare pochi minuti, 
tolto l'aglio ed aggiunto la zuppa
 per poi lasciarla cuocere nuovamente una quindicina di minuti
per completare la cottura e farla addensare.

In un padellino antiaderente, leggermente unto,
 ho tostato la baguette,
 tagliata a fettine di circa 1 cm di spessore,
passate con l'aglio e spolverate di sale, pepe e erbe di provenza.


In 2 piccole pirofile di coccio, individuali,
ho distribuito i crostini, quindi ho diviso la zuppa
e spolverato abbondantemente di fontina tritata.



Ho quindi passato il tutto in forno a gratinare
sotto il grill per qualche minuto! 


Questa è stata la mia versione post-moderna della ribollita!!

2 commenti:

  1. Io AMO la ribollita! E questa tua versione post-moderna la voglio subito provare!! :)

    RispondiElimina

COMMENTI: